Published on Novembre 29, 2021

INTERMODALITÀ: LA SFIDA DEL SISTEMA ITALIA

L'autotrasporto negli ultimi 30 anni ha ridotto del 30% le emissioni di CO2, contro il 20% dell'intera economia, e nel 2021 il 41,1% delle imprese ha acquistato mezzi a minor impatto ambientale, il 18,1% ha compiuto azioni meno inquinanti, il 17% migliorato la capacità di carico di veicoli. È quanto emerge dal Rapporto dell'Ufficio Studi di Confcommercio sui trasporti e la sostenibilità e dal documento Isfort sulla Transizione ecologica dei Trasporti e della logistica presentati nei giorni scorsi. E se i trasporti e l’efficienza della logistica sono fattori determinanti per lo sviluppo economico di un Paese, il futuro è rappresentato dalle sinergie e dalle sempre più strette collaborazioni intercorrenti tra i diversi stakeholders operanti nel settore (operatori ed Autorità portuali, aziende di autotrasporto, compagnie ferroviarie, agenzie terminalistiche, ecc.). In un’unica parola, dall’intermodalità, i cui benefici sono tangibili e trasversali, interessando sia gli addetti ai lavori che l’intera collettività.

I vantaggi derivanti dall’adozione di soluzioni logistiche integrate ferro-strada-mare sono molteplici. In primis il risparmio energetico ed ambientale, che comporta una riduzione delle emissioni di CO2 di circa il 50% e un risparmio in termini economici quantificabile tra il 40% e il 60%, come confermato anche da autorevoli esponenti del settore. Questo, oltre ai benefici ambientali ed economici, porta ad un decongestionamento stradale non indifferente con conseguente riduzione degli incidenti e maggiore efficienza delle infrastrutture.

La logistica intermodale integrata deve quindi rappresentare sempre la scelta ordinaria e non una mera opzione. Lo richiede l’Europa, ma anche la forte propensione del nostro Paese all’export e le dinamiche del commercio internazionale. Una intermodalità efficiente, rappresenta un valido strumento per consentire all’Italia di giocare un ruolo primario nella rinnovata centralità strategica nelle rotte dei traffici merci internazionali.

In un ambito così complesso, gestire in maniera veloce, efficiente e sicuro il trasporto è quindi oggi tra gli obiettivi strategici di maggior rilievo per qualsiasi azienda. In tal senso la proposta di Viasat Fleet nasce come risposta puntuale e concreta alle principali esigenze espresse dal mondo dell’autotrasporto e dell’intermodalità, coniugando soluzioni hi-tech e servizi di assistenza telematica per garantire alle persone, ai mezzi e alle merci i massimi livelli di sicurezza e risparmio.

Per maggiori info: https://www.viasatfleet.it/chi-siamo/

Related news

25/11/2022
Nel post su Facebook di Tutela+ si legge come il nostro cliente abbia ottenuto il giusto risarcimento economico dei danni, a seguito di…