Viasat News

Il 6 marzo 2021 entrerà in vigore il Regolamento (UE) n. 267/2021 in base al quale la validità delle patenti di guida scadute o che scadranno tra il 10 settembre 2020 e il 30 giugno 2021 viene prorogata d’ufficio di dieci mesi. Ciò significa che una patente scaduta il 1° novembre 2020 sarà considerata valida fino al 30 settembre 2021, o che la patente che scadrà il 1° aprile 2021 sarà considerata in corso di validità fino al febbraio 2022. Anche la validità delle patenti già scadute, per le quali era stata prevista una prima proroga, viene ulteriormente prorogata di sei mesi, comunque non oltre il 1° luglio, se i sei mesi scadrebbero oltre tale data.

Per quanto concerne le carte di qualifica del conducente (CQC) e i certificati di abilitazione professionale (CAP), anche la loro scadenza è posticipata di dieci mesi. Condizione essenziale perché tali proroghe operino è che l’interessato abbia fatto richiesta di rinnovo prima della scadenza. Sono esclusi dalle proroghe i documenti lasciati scadere prima della dichiarazione dello stato di emergenza per pandemia (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 1° febbraio 2020).

Gli stati membri avrebbero tempo fino al 6 marzo per comunicare di poter fare a meno di tali proroghe, ma considerata l’attuale situazione di grave arretrato nei rinnovi, non si crede che tale opzione verrà esercitata dall’Italia. In ogni caso, anche qualora qualche stato membro dell’Unione dichiarasse di non avvalersi di tali proroghe, perché non in arretrato con i rinnovi, il Regolamento Europeo specifica che non potrà comunque ostacolare le attività transfrontaliere degli operatori economici o dei cittadini che abbiano fatto affidamento sulle deroghe. Quindi possiamo dire che le deroghe alla validità valgono anche per gli operatori che svolgono attività di trasporto internazionale.

Un altro aspetto interessante del Regolamento è la possibilità per i conducenti professionali di condurre mezzi dotati di cronotachigrafo digitale la cui carta conducente sia scaduta, qualora abbiano richiesto il rinnovo entro i termini di scadenza ma non siano ancora entrati in possesso della nuova scheda. Ne parliamo in questo articolo: Rinnovo Carta Conducente scaduta: se richiesto prima della scadenza l’autista può condurre il mezzo per i due mesi successivi.